Marano sotto la neve – di Giovanni Viviani

Marano sotto la neve – di Giovanni Viviani

Le chiese, anche per il loro campanile, sono sempre ben visibili nel paesaggio, specie se, come in questo caso, non sono attorniate da un grosso centro abitato. Un tempo (la chiesa è di origine medievale, ma la cupola ha quasi cento anni) le chiese sorgevano isolate, sia perché dovevano essere al servizio di più contrade o più paesi e perché tutto intorno ci doveva essere il cimitero, qui spostato appena di pochi metri. Gran parte dei centri abitati della Valpolicella hanno origine antica e fino al dopoguerra hanno conservato il loro carattere di aggregazioni di nuclei sparsi: è il caso di Marano, Valgatara, San Pietro in Cariano, Fumane. Il centro di Negrar risale a metà 800, quello di Pescantina è legato al porto sull’Adige, quello di San Giorgio alla presenza di un antico castello.